Ultimo aggiornamento alle 18:02
|

Nel segno di Gattinoni
Tutti i personaggi
nella fotogallery

di Remo Vangelista

Racconta del mercato di un tempo e sprona le agenzie a cambiare pelle. I risultati del primo trimestre sono incoraggianti, ma non bisogna abbassare la guardia. Franco Gattinoni  (nella foto) dal palco del Tanka Village di Villasimius lancia messaggi al suo plotone di agenzie.

Quest’anno la convention aziendale ha superato ogni aspettativa e al villaggio Valtur sono arrivati 500 adv. 'Il segno distintivo' è il titolo dell’appuntamento 2017 dove si discute di mercato e comportamenti del consumatore. Anche di quello che sfugge alle adv per lanciarsi nel mondo del web (e tornare, qualche volta a testa bassa, in agenzia).

Il richiamo a tutta la filiera
Nel suo discorso di apertura il presidente del gruppo spiega a più riprese che “tutti devono fare la loro parte per riprendersi fette di mercato importanti. Serve interazione tra tutti gli attori della filiera (sguardi immobili di alcuni tour operator in platea n.d.r.) e noi adv dobbiamo uscire di casa per riprenderci traffico. Una volta i t.o. assemblavano il prodotto con i fornitori e noi aspettavamo i cataloghi. Ora è cambiato tutto con i clienti accerchiati da più punti. Inutile nascondere che tutti i protagonisti della filiera vanno in qualche modo sul cliente finale. Sia chiaro, sappiamo che vi sono logiche differenti tra produzione e distribuzione. Ognuno deve fare la sua parte e noi siamo concentrati per recuperare il cliente finale e riportarlo nei nostri punti vendita. Negli ultimi anni si sono perse troppe occasioni”.

Il presidente parla di sfide e “dopo 40 anni nel turismo credo di poter dire quello che penso. Sono un imprenditore indipendente che guida un network fatto da agenzie indipendenti”.
Le agenzie in sala ascoltano con attenzione quando Gattinoni annuncia che nei primi tre mesi del 2017 le vendite passate tramite la distribuzione tradizionale sono aumentate dell’8% (rispetto allo stesso periodo del 2016), mentre a fine 2016 la crescita si era attestata a +3%.

Numeri positivi dopo lunghe stagioni di “rosso” di esercizio per tutto il mercato, tra fallimenti e pesanti riduzioni di traffico. S’intravede qualche spunto di ripresa dal Mar Rosso, ma parliamo ancora di numeri piccoli rispetto al passato. Serve tempo.

Twitter @removangelista

Sulla pagina Facebook di TTG la fotogallery della convention

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi