Ultimo aggiornamento alle 08:30
|

Uvet, futuro
da leader
Tutti i piani
per agenzie

di Rita Pucci

Dal solo “collettore di domanda a vero generatore di iniziative”. Piergiulio Donzelli, amministratore delegato Uvet Travel Network e direttore generale leisure di Uvet Group, traccia le linee di sviluppo del network di distribuzione. Un futuro per le agenzie di viaggi della rete che si deve basare sulla consapevolezza “di disporre dei contratti migliori” sottolinea il presidente di Last Minute Tour Ezio Birondi, parlando alle agenzie dal palco del BizTravel Forum, con a disposizione tutta una serie di nuovi strumenti per aumentare il business.

Il processo di sviluppo di Uvet è ormai tracciato, come più volte ha sottolineato anche il suo presidente Luca Patanè, che a livello di Gruppo è pronto per fare sul mercato ulteriori nuove acquisizioni, che spaziano dall’albergatoria a portali di dynamic packaging.

Le linee strategiche
Ma in attesa di scoprire nel dettaglio quelle che saranno le prossime mosse industriali del Gruppo Uvet, le agenzie hanno davanti una vera occasione per conquistare ulteriori spazi sul mercato: “Abbiamo riorganizzato la struttura aziendale per mettere a disposizione delle adv anche nuovi strumenti tecnologici e di consulenza che prima mancavano” sottolinea Donzelli.

A partire “dall’ascolto del mercato e dalla vicinanza, valore in cui personalmente credo molto – specifica l’a.d. -, a condizione che sia a due direzioni”.

Gli strumenti per le adv
Il business travel, “anima originaria di questa realtà, si è andato un po’ perdendo – premette Sandro Palumbo, direttore commerciale di Uvet -, ecco perché abbiamo messo in campo alcuni strumenti dedicati al segmento: l’elenco completo per agenzie delle 90 tariffe It e t.o.; il rilascio a breve del nuovo gds semplificato che comprenderà anche le tariffe ferroviarie”.

A questi si affiancano poi altri strumenti a disposizione per le agenzie, come “una nuova figura aziendale che si occuperà di gestire la comunicazione social e le nuove campagne happy family e per gli sposi – prosegue Palumbo -. In più, per il segmento leisure, la nuova release del portale consente una ricerca più veloce dei prodotti da proporre al cliente”.

Formazione al centro
Infine, altro tema fondamentale, sarà quello della formazione: “Avvieremo delle iniziative perché gli adv imparino a usare correttamente la nuova release del portale e delle vere e proprie ‘academy’ con contenuti formativi di alto livello – chiude Palumbo -. E organizzeremo i nostri appuntamenti formativi a rolling, in modo che nella settimana a ci siano dei giorni fissi per il training su un contenuto specifico”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi