Ultimo aggiornamento alle 08:00
|

Ezio Birondi, Uvet:
“Il successo della
Penisola non è solo
merito delle agenzie”

di Francesco Zucco

“L’Italia si sta vendendo bene perché ce la chiedono, non perché noi siamo bravi”. Arriva così la stoccata di Ezio Birondi, presidente di Last Minute Tour (e responsabile delle contrattazioni per tutta l’area leisure del gruppo Uvet). Che rincara la dose: “Sappiamo tutto su Sharm el Sheikh, perché era quello che ci chiedevano. Ora che ci domandano il Mare Italia, non siamo preparati su questo”.

Insomma, quel prodotto tricolore che sembrava dover andare tutto esaurito nel giro di poche settimane forse potrebbe veder ridimensionate le previsioni. “Da tre settimane le vendite sull’Italia hanno rallentato”. La fine di un bel sogno? “In un primo momento in agenzia sembrava che fosse finito il last minute e si vendesse in anticipo e bene”. Ma era solo una prima impressione… “Adesso le cose stanno cambiando. L’estate di fatto non è partita”.

L’attenzione, comunque, resta fissata sul triangolo magico Spagna-Grecia-Italia. "Sulla Spagna, il problema è l’offerta - precisa Birondi -: manca lo scaffale, il prodotto si vende bene ma è poco. La Grecia, invece, probabilmente inizierà a partire adesso".

L’estate, dunque, resta ancora tutta da giocare. E da vendere.

Leggi anche: Last minute tour, Uvet
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi